I consigli di interclasse

Consigli di Interclasse

 

Il Consiglio di Interclasse è l’organismo che meglio di altri può conoscere ed analizzare i problemi quotidiani e concreti di una singola scuola o di un gruppo di classi: proprio per questo può essere di grande aiuto anche per il Consiglio d’Istituto che deve programmare la vita e il funzionamento di tutta la scuola.

In particolare, i Consigli debbono essere impegnati a valutare la scelta dei libri di testo e dei sussidi didattici e ad indicare le attività parascolastiche ed extrascolastiche che la classe intende svolgere, inclusi i viaggi di istruzione e le visite guidate.

Il Contributo delle componenti scolastiche riferito all’attività della singola classe consente inoltre di individuare eventuali problemi e difficoltà da risolvere per una positiva partecipazione di tutti gli allievi all’attività della classe.

  

COMPETENZE DEL CONSIGLIO DI INTERCLASSE

 

I Consigli di interclasse sono riuniti col compito di

  • formulare al Collegio dei Docenti proposte in ordine all’azione educativa e didattica e ad iniziative di sperimentazione

  • agevolare ed estendere i rapporti reciproci fra docenti e genitori.

Il Consiglio si riunisce ogni bimestre per verificare l’andamento complessivo dell’attività didattica nelle classi di loro competenza e propone gli opportuni adeguamenti del programma di lavoro didattico. Esso ha essenzialmente funzioni propositive, rispetto al Collegio dei Docenti, per ciò che attiene l’ambito educativo-didattico e le attività di sperimentazioni.

Nell’adottare le proprie decisioni, il Collegio dei Docenti tiene conto delle eventuali proposte e pareri dei Consigli di Interclasse.

 

Azioni del Consiglio di Interclasse:

  • Formulare proposte al Collegio dei Docenti in ordine all’azione educativa e didattica.

  • Esprimere il suo parere per quanto concerne le iniziative di sperimentazione che interessano le classi o la classe compresi nell’ambito di propria competenza.

  • Agevolare ed estendere i rapporti reciproci tra docenti e genitori.

  • Esprimere pareri sull’adozione dei libri di testo.

  • Verificare l’andamento complessivo delle attività didattiche.

  • Proporre gli opportuni adeguamenti del programma di lavoro didattico.

CONGLIO DI INTERCLASSE TECNICO (con la sola presenza dei docenti).

 

Il Consiglio di Interclasse tecnico si riunisce con la sola presenza dei docenti per programmare e deliberare in ordine all’attività pedagogico - didattiche (art.3 D.P.R. 416/74: “le competenze relative alla realizzazione del coordinamento didattico e dei rapporti interdisciplinari spettano al consiglio di Interclasse con la sola presenza dei docenti”).

Il Consiglio di Interclasse si riunisce con la sola presenza dei docenti in fase di scrutinio. Il suo parere è vincolante (quando si renda necessario e sulla base di una motivata relazione delle insegnanti della classe) in ordine alla proposta di non ammissione dell’alunno alla classe successiva.

 

CONSIGLIO DI INTERCLASSE  CON I  RAPPRESENTANTI DEI GENITORI

 

Il Consiglio di Interclasse con la presenza dei docenti e dei rappresentanti dei genitori è composto da:

§         Docenti dello stesso interclasse di tutto il circolo;

§        Rappresentanti eletti dai genitori degli alunni iscritti (uno per classe per la scuola primaria).

Il Consiglio di Interclasse è presieduto dal Dirigente Scolastico oppure da un docente, membro del Consiglio, suo delegato.

Le funzioni di segretario sono espletate da un docente, membro del Consiglio, designato dal Presidente.

Il Consiglio di Interclasse è convocato dal Dirigente Scolastico che stabilisce l’ordine del giorno della riunione.