Il patto formativo

Il patto formativo è un documento che coinvolge insegnanti, genitori e alunni. Essi si assumono responsabilmente degli impegni reciproci per favorire una stretta ed efficace collaborazione per il successo degli alunni stessi. 

Il contratto deriva dal Piano dell’Offerta Formativa, documento che contiene finalità, obiettivi, metodi, regole, proposte, progetti della scuola e che costituisce uno strumento per attuarlo nella realtà quotidiana. 

La scuola è una comunità nella quale convivono più soggetti, uniti da un obiettivo comune: quello di educare, cioè di far crescere in maniera equilibrata ed armonica i giovani che ne fanno parte, di svilupparne le capacità, favorirne la maturazione e la formazione umana ed orientarli alle future scelte. I soggetti protagonisti della comunità sono quindi gli studenti, le famiglie, la scuola.

Per il buon funzionamento della scuola e la miglior riuscita del comune progetto educativo si propone alle sue componenti fondamentali un “patto”, cioè un insieme di princìpi, regole, comportamenti che ciascuno si impegna a rispettare.

Questo patto va letto e sottoscritto dalla scuola, dalla famiglia, dallo studente all’atto di iscrizione. L’assunzione di questo impegno ha validità per l’intero periodo di permanenza di ciascun alunno nella nostra istituzione scolastica.