La contrattazione integrativa d'istituto

La contrattazione integrativa d'istituto è un contratto stipulato tra il dirigente scolastico, le rappresentanze sindacali unitarie (RSU) e le organizzazioni sindacali firmatarie di contratto

È il raccordo tra l'attività direttiva e le esigenze del personale della scuola con l’obiettivo di migliorare la qualità del servizio scolastico.

Viene stipulata nel rispetto dei limiti prefissati dai contratti collettivi nazionali.

Materia di svolgimento:

  • modalità e criteri di applicazione delle relazioni sindacali
  • comunicazione del monte ore di permessi sindacali
  • assegnazione del personale ai plessi e alle attività di servizio
  • criteri per l' assegnazione delle funzioni aggiuntive del personale A.T.A.
  • criteri per la sostituzione del personale assente
  • criteri per la fruizione dei permessi per la formazione e l’aggiornamento del personale
  • criteri generali per l' impiego delle risorse del fondo dell' Istituzione scolastica in relazione alle diverse professionalità, ai vari ordini di scuola
  • misura dei compensi al personale docente di cui il dirigente scolastico intende avvalersi in modo continuativo nello svolgimento delle sue funzioni organizzative e gestionali
  • esame dei dati relativi all' Iscrizione degli alunni
  • proposte per la formazione dell' organico funzionale
  • prima verifica delle attività programmate

Gli incontri sono convocati dal dirigente scolastico, anche su proposta dell' R.S.U.