Regolamento uscite didattiche e viaggi di istruzione

Tipologia delle uscite e dei viaggi 

Scuola dell’infanzia

Scuola primaria

Scuola secondaria di primo grado

Criteri generali e loro applicazione

Indicazioni operative per l'organizzazione

 I viaggi di istruzione, le visite guidate a mostre e musei, località di interesse storico/artistico, le lezioni con esperti e le visite a enti istituzionali, la partecipazione ad attività teatrali e culturali, a concorsi, a gare sportive, a manifestazioni volte ad approfondire tematiche specifiche sono esperienze culturali, momenti di crescita della personalità e opportunità di socializzazione per gli studenti del nostro istituto.

Queste iniziative integrano la normale attività didattica e qualificano l’offerta formativa, coerentemente con quanto previsto dalla Circolare Ministeriale n.623 del del 2/10/1996.

Tipologia delle uscite e dei viaggi

Questo regolamento riguarda le seguenti tipologie di uscite e viaggi:

  • Uscite didattiche e visite guidate effettuate nell'ambito dell'orario scolastico
  • Uscite didattiche e visite guidate effettuate nell'arco di una giornata
  • Viaggi di istruzione effettuati nell'arco di più giorni
  • Viaggi connessi ad attività sportive o a partecipazione a manifestazioni, concorsi o simili

 Scuola dell’infanzia

Per tutte le sezioni sono previste

  • massimo 2 uscite programmate dalla sezione
  • uscite sul territorio (biblioteca, scuola primaria, ...)

 Scuola primaria

Per tutte le classi sono previste 

  •  massimo 2 giornate 

Scuola secondaria di primo grado

Per le classi PRIME 

  • 2 uscite di mezza giornata 
  • 1  viaggio di uno o due  giorni

Per le classi SECONDE 

  • 2 uscite di mezza giornata 
  • settimana bianca alla Presolana

Per le classi TERZE

  • 2 uscite di mezza giornata
  • 1  viaggio di più giorni

Criteri generali e loro applicazione

Il Piano delle uscite didattiche, visite guidate, viaggi di istruzione proposti, coerenti con le finalità, gli obiettivi e i contenuti fissati nelle programmazioni didattiche, è definito all'inizio dell'anno scolastico e segue l’iter procedurale di seguito illustrato, attraverso gli organi collegiali di competenza:

  • Consigli di Sezione/Classe/Interclasse: ciascun Consiglio, considerata la specificità delle classi in cui si trova ad operare, è sovrano nel decidere quali e quante iniziative proporre durante l'arco dell'anno scolastico e con quali obiettivi educativi e didattici. Delle iniziative proposte è data puntuale informazione alle famiglie degli alunni, che le condividono e ne sostengono economicamente il costo.
  • Collegio Docenti
  • Consiglio di Istituto

Se nel corso dell’anno scolastico i docenti valutano di particolare interessa partecipare a eventi e manifestazioni inizialmente non previsti queste possono essere inserite nel piano annuale nel rispetto del regolamento.

Le uscite devono essere organizzate in modo da favorire e promuovere l'adesione dell'intera classe o almeno della larga maggioranza (dovrà partecipare almeno il 75% degli studenti)

Per assicurare il diritto degli alunni con disabilità a partecipare ai viaggi di istruzione, il Dirigente Scolastico provvede a designare un accompagnatore, individuato prioritariamente nell'insegnante di sostegno specifico, e a predisporre ogni altra misura che faciliti la loro partecipazione.

Gli alunni che non partecipano all'uscita devono frequentare le lezioni inseriti in altre classi/sezioni del plesso. Coloro che non frequenteranno le lezioni, dovranno normalmente giustificare l'assenza.

Se un alunno non può partecipare all’iniziativa alla quale era iscritto per sopravvenuti, seri e documentati motivi, ai genitori verrà rimborsata la parte della quota versata relativa ai pagamenti diretti, quali biglietti di ingresso, pasti ecc. Non saranno invece rimborsate le quote dei biglietti i cui Enti hanno chiesto il pagamento anticipato non rimborsabile e tutti i costi (bus, attività laboratoriali, guide…) che vengono ripartiti tra tutti gli alunni partecipanti indipendentemente dal loro numero.

Le famiglie particolarmente disagiate possono richiedere di accedere a un fondo di solidarietà (quando disponibile) per ottenere un rimborso parziale delle spese. La richiesta, adeguatamente documentata (modello ISEE), deve essere presentata in modo riservato al Dirigente scolastico.

Durante l’uscita, gli alunni dovranno essere in possesso di un 'badge identificativo' rilasciato dalla Scuola o del certificato di identità personale.

Prima della partenza, i genitori degli allievi partecipanti devono segnalare per iscritto particolari situazioni di ordine medico-sanitario concernenti allergie alimentari o di altro tipo. Per terapie in atto si ricorda che agli insegnanti non è consentito somministrare e/o dosare medicinali salvo in casi particolari per i quali è disponibile in segreteria e sul sito l’apposita modulistica di riferimento.

La scuola declina ogni responsabilità per l'eventuale perdita o danneggiamento di oggetti personali di valore degli alunni (es. cellulari, giochi elettronici, macchine fotografiche, portafogli ...).

Per ogni gruppo di 15 alunni è previsto un docente accompagnatore. In casi particolari, il Dirigente Scolastico potrà valutare di integrare il numero degli accompagnatori con altro personale della scuola.

Non è prevista la partecipazione di genitori, salvo in caso di particolari esigenze di assistenza, autorizzati dal Dirigente Scolastico.

Il personale accompagnatore e gli alunni sono coperti dall'assicurazione stipulata dall'Istituto.

 Per le uscite di mezza giornata e di un giorno, l’autorizzazione deve pervenire insieme al pagamento completo della quota, per le uscite di più giorni al pagamento della prima rata.I Coordinatori della classe si occuperanno di raccogliere nei tempi previsti i tagliandi e di consegnarli ai docenti incaricati.

Alla fine dell’attività saranno distribuiti dei questionari di gradimento per verificare l’efficacia dell’iniziativa.

 

Indicazioni operative per l'organizzazione

Le visite guidate e i viaggi d’istruzione sono iniziative complementari delle attività didattiche, pertanto esse richiedono una precisa, adeguata programmazione didattica e culturale predisposta fin dall’inizio dell’anno scolastico:

  1. Durante gli incontri di programmazione iniziale del mese di settembre per la predisposizione del P.O.F., i docenti stabiliscono un programma di massima relativo alle visite guidate e ai viaggi d’istruzione da effettuare nel corso dell’anno scolastico, nel rispetto del Regolamento di istituto.
  2. Il programma verrà illustrato nel mese di ottobre nelle Assemblee di classe e nel mese di novembre nei Consigli di Intersezione/Interclasse/Classe coi genitori e sottoposto all’approvazione del Collegio dei Docenti (ottobre/novembre) e successivamente del Consiglio di Istituto (novembre). Per le visite guidate e i viaggi d’istruzione programmati per il periodo settembre-ottobre, i Docenti dovranno acquisire l’assenso dei Genitori e del Consiglio di Intersezione/Interclasse/Classe nel mese di maggio e l’approvazione del Collegio dei Docenti e del Consiglio di Istituto nel mese di giugno dell’anno scolastico precedente.
  3. Il Consiglio di istituto delibera il Piano annuale delle visite guidate e viaggi d’Istruzione e individua la Ditta di trasporto/Agenzia di viaggio.

 La segreteria dell’Istituto Comprensivo, prima della stipula del contratto con la Ditta di trasporto/Agenzia di viaggio, deve acquisire agli atti la documentazione sotto specificata e produrre copia della stessa al Consiglio di Istituto.
Nella scelta dell'agenzia di viaggio o della ditta di autotrasporti deve essere osservata la procedura che prevede l’acquisizione agli atti del prospetto comparativo di almeno tre ditte interpellate.
Detto prospetto, stilato dalle ditte sulla base di una richiesta scritta della scuola, uguale per tutte le ditte interpellate, dovrà essere allegato alla deliberazione del consiglio di istituto.
All'agenzia prescelta dovrà essere richiesta una dichiarazione, da acquisire agli atti della scuola e da allegare alla deliberazione del Consiglio di Istituto, con la quale l'agenzia stessa garantisca:

  1. di essere in possesso dell'autorizzazione regionale all'esercizio delle attività professionali delle agenzie di viaggio e turismo, precisandone gli estremi e fornendo gli eventuali riferimenti (secondo le varie leggi regionali) in ordine all'iscrizione, nell'apposito registro-elenco, del titolare e del direttore tecnico;
  2. di rendersi responsabile in toto dell'osservanza delle norme di legge nell'organizzazione del viaggio, assumendosi la piena responsabilità in ordine ad eventuali omissioni o inadempienze;
  3.  di essere in possesso, in caso di viaggio effettuato con automezzo, di tutti i requisiti di sicurezza contemplati dalle disposizioni vigenti in materia di circolazione di autoveicoli che a questo riguardo si specificano di seguito.
  4.  dichiarazione che il mezzo è regolarmente fornito di cronotachigrafo, che è lo strumento, previsto dalla legislazione vigente, atto a controllare se il personale addetto abbia osservato le norme in materia di orario di guida;
  5.  fotocopia dell'attestazione dell'avvenuto controllo dell'efficienza del cronotachigrafo da parte di un'officina autorizzata;
  6. attestazione dell'impegno di presentare, alla fine del viaggio, fotocopie dei dischi del cronotachigrafo (dalla partenza all'arrivo);
  7. dichiarazione che il mezzo presenta una perfetta efficienza dal punto di vista della ricettività, in proporzione al numero dei partecipanti e dal punto di vista meccanico. L'efficienza del veicolo deve essere comprovata dal visto di revisione tecnica annuale presso gli uffici M.C.T.C.

 Per tutti i viaggi, comunque organizzati, l'Agenzia di viaggio o la Ditta di autotrasporti deve garantire per iscritto:

  1. che nel viaggio di istruzione, allorché, per motivi del tutto eccezionali, sia organizzato in modo tale da tenere in movimento l'automezzo per un periodo superiore alle 9 (nove) ore giornaliere, siano presenti due autisti. L'alternarsi alla guida dei due autisti consente l'osservanza del regolamento CEE n. 3820 del 20 dicembre 1985, il quale prescrive che il periodo di guida continuata di un medesimo autista non può superare le quattro ore e mezza;
  2. che, in tutti i casi il viaggio preveda un percorso di durata inferiore alle ore 9 giornaliere, l'autista effettuerà un riposo non inferiore a 45 minuti ogni quattro ore e mezza di servizio;
  3. spetta, inoltre, alle agenzie di viaggio assicurare che la sistemazione alberghiera offerta presenti, sia per l'alloggio che per il vitto, i necessari livelli di igienicità e di benessere per i partecipanti. A questo riguardo è opportuno che gli organizzatori si assicurino che l'alloggio non sia ubicato in località  poco sicure o eccessivamente lontane dai luoghi da visitare.

 

Ogni infortunio che si verifichi durante le visite guidate e i viaggi d’ istruzione è coperto dall’Assicurazione integrativa Infortuni e Responsabilità civile stipulata dall’Istituto Comprensivo. I docenti accompagnatori sono tutelati dalla Assicurazione INAIL, ai sensi della Circolare INAIL n.28 del 23/04/2003 a condizione che la visita guidata/viaggio d’ istruzione rientri tra quelle programmate nel Piano dell’Offerta Formativa e sia autorizzata dal Dirigente.

 I docenti accompagnatori devono essere in numero pari ad uno ogni gruppo di quindici alunni partecipanti al viaggio. Rapporto Docenti- Alunni: 1:15.  I docenti organizzatori dovranno individuare uno o più colleghi disponibili a partecipare alla visita guidata/viaggio d’istruzione qualora, per sopraggiunti gravi motivi, uno o più organizzatori dovessero assentarsi dal servizio.

 L’uscita didattica breve nell’ambito del territorio comunale viene decisa dall’Insegnante e può essere effettuata, previo preavviso scritto alla famiglia, in qualsiasi momento della giornata scolastica.            

L’ insegnante, prima della uscita didattica, deve  informare per iscritto la Dirigenza, almeno un giorno prima, o se ciò non fosse possibile per ragioni contingenti, tramite breve telefonata, comunicando la presumibile durata della visita con l’indicazione degli orari di uscita e rientro o l’eventuale uso di mezzi pubblici.

 Poiché è vietata qualsiasi gestione fuori bilancio (art. 2 comma 2, D.I. n.44 del 2001) è necessario procedere nel seguente modo:

  • le quote raccolte dal Rappresentante di classe devono essere versate sul c/corrente postale dell’ICS n. 1002002143 intestato : ICS Bonvesin de la Riva Legnano - Servizio tesoreria- dopo la concessione dell’ autorizzazione ma prima dell’ effettuazione del viaggio;
  • il noleggio del mezzo di trasporto è ordinato dalla segreteria dell’ICS presso la ditta di trasporto individuata dal Consiglio d’Istituto;
  • l’ufficio di segreteria provvederà al pagamento delle fatture rilasciate intestate a ICS Bonvesin de la Riva - Legnano- C.F. n. 92044520150.

 In caso di incidente o di grave malore di uno o più partecipanti alla visita guidata/viaggio o di rientro anticipato o posticipato, l’insegnante deve avvertire, per via telefonica, la Segreteria, se ancora aperta, oppure uno dei Genitori della classe disponibile a recarsi presso la scuola in modo da far circolare le eventuali notizie sul viaggio.

 A visita/viaggio di istruzione effettuato, i Docenti accompagnatori sono tenuti ad informare il Dirigente dell’esito della visita e degli eventuali inconvenienti verificatisi nel corso del viaggio, con riferimento anche al servizio fornito dalla Ditta di trasporto/Agenzia di viaggio.

 E’ opportuno che le visite e i viaggi d’ istruzione siano scaglionati nell’ arco dell’anno scolastico evitando il più possibile la programmazione delle visite e viaggi nei periodi di alta stagione e nei giorni prefestivi durante i quali vi è un eccessivo carico di traffico sulle strade. Inoltre è bene evitare iniziative in coincidenza di attività istituzionali (scrutini, elezioni).

 Acquisita l’approvazione generale del Consiglio di Istituto, verificata la documentazione prodotta dal docente incaricato almeno un mese prima dell’iniziativa, il Dirigente Scolastico, quale Presidente della Giunta esecutiva del C.d.I. emetterà il decreto autorizzativo e solo allora il viaggio potrà essere effettuato.

Eventuali responsabilità per l’annullamento della visita/viaggio per incompleta documentazione saranno a carico dei Docenti organizzatori.

 Il Docente incaricato un mese prima dell’effettuazione della visita/viaggio, farà pervenire al Dirigente Scolastico la documentazione completa al dirigente scolastico. (Modulo 1) che comprende:

  • finalità culturali e didattiche della visita guidata/viaggio d’istruzione
  • programma analitico della visita guidata/viaggio d’istruzione 
  • prospetto dei partecipanti
  • dichiarazioni sottoscritte dai docenti accompagnatori circa l’impegno a partecipare al viaggio con l’assunzione dell’obbligo della vigilanza
  • preventivo di spesa e dei mezzi di copertura finanziaria con precisazione delle eventuali quote poste a carico degli alunni.

Alla domanda si dovrà allegare:

  • elenco degli accompagnatori e degli alunni partecipanti alla visita guidata/viaggio d’istruzione distinti per classe di appartenenza;
  • per ciascun alunno partecipante consenso scritto della persona che esercita la potestà familiare;
  • ricevuta del versamento sul conto corrente postale dell’Istituto Comprensivo.

 

 

 Allegato 1 - Autorizzazione  genitori

Allegato 2 - Elenco partecipanti

Allegato 3 - Richiesta autorizzazione al Dirigente scolastico

Allegato 4 - Relazione di verifica